“Curati con stile” – Secondo classificato “la prevenzione sCORRE” Ed. 2017

Secondi ma con successo scalando la montagna. Stimolare le persone facendo leva su una passione che accomuna gli abitanti della zona. Ci sono riusciti a Maniago, con un progetto al passo coi tempi, economico ed ecologico.

Curati con stile è il Progetto dell’Ospedale Immacolata Concezione di Maniago (Pordenone) che si è classificato al secondo posto e si è aggiudicato un contributo di 10 mila euro. L’obiettivo era quello di correggere gli stili di vita errati attraverso la montagna-terapia, con un coinvolgimento olistico delle persone. “Ci vuole uno stimolo che faccia da start al desiderio di fare movimento – interviene il Dott. Ciro Antonio Francescutto, diabetologo e medico dello sport – E bisogna fornire alle persone gli strumenti per aiutarli a raggiungere dei traguardi concreti, altrimenti perdono l’entusiasmo e tornano alla sedentarietà”.

Dalla teoria alla pratica, il passaggio è stato facile. Il territorio nel comune di Maniago è infatti decisamente ricco di bellezze naturali che stimolano a rimettersi in moto per ritrovare il benessere fisico e nel contempo migliorare la psiche, attraverso la riscoperta di un territorio che non finisce mai di stupire. 

Per ottenere questi obiettivi, è stata “utilizzata” una montagna nel comune di Maniago, altezza mille metri, dando la possibilità alle persone di costruire il proprio percorso ad hoc. I risultati parlano da sé: circa un migliaio di escursionisti hanno contribuito all’elaborazione di 30 percorsi con caratteristiche diverse. Per ogni percorso, oltre alla mappa, sono stati inseriti una descrizione del sentiero, il tempo di percorrenza, le calorie consumate, le ore di vita guadagnate, il risparmio economico per il Servizio Sanitario Nazionale. 

Ogni percorso comprende una pianta, un fiore, un albero e un animale che si possono incontrare, al fine di stimolare l’attenzione mentre si cammina. E per potenziare le motivazioni, ci sono inoltre alcune pillole di salute con i benefici dal punto di vista cardiovascolare, ortopedico, neurologico, psicologico. “La montagna-terapia viene già utilizzata in ambito psichiatrico perché favorisce l’autostima e il controllo dei disturbi – sottolinea il dottor Ciro Antonio Francescutto – Nel nostro Progetto ne abbiamo ampliato le potenzialità terapeutiche, focalizzandoci sulla prevenzione della sindrome metabolica”. 

Il progetto è ancora in corso. I percorsi sono sul sito www.curaticonstile.it ed entro la fine dell’anno verranno raccolti in un manuale che verrà messo in vendita a un prezzo simbolico in Friuli. Una strategia, questa, che permette di trasformare un’iniziativa a carattere locale in una promozione su più ampia scala del benessere psico-fisico.

Dott. Francescutto, quale consiglio si sente di dare ai colleghi che stanno leggendo le sue parole e stanno concorrendo alla seconda edizione dell’inziativa la prevenzionescorre in Italia? 
Credo che la sfida non sia tanto quella di studiare o comunicare i benefici del movimento, quanto trovare strategie originali ed innovative per contagiare quante più persone con il virus salubre del cambiamento degli stili di vita, attraverso il quale è possibile guadagnare in salute e benessere.

Cinzia Testa

Giornalista freelance nel settore salute, collaboratrice di Donna Moderna-Starbene